RECENT POSTS: 

SEARCH BY TAGS: 

Ravioli cinesi (ma non troppo)

Alcuni amici, conoscendo la mia passione, hanno deciso di regalarmi una nuova esperienza: un corso di ravioli cinesi. Dopo molti mesi ho deciso di mettere in pratica tutti gli insegnamenti preparando una cena per 6 persone a base di Dumplings al maiale.

Qui a Milano è molto facile trovare tutti gli ingredienti che servono, io preferisco sempre Kathay perché tra tutti i negozi della zona Sarpi è tra i più ordinati, ci sono molti prodotti bio, ha un reparto frigo con prodotti freschi, verdure, frutta e surgelati e soprattutto ha spesso offerte sui prodotti prossimi alla scadenza. Ci vuole un po' più di attenzione ma si trovano buone occasioni.

Se li volete fare prendetevi almeno una mattinata o un pomeriggio interi, la parte più complicata è verso la fine quando si dovranno chiudere tutti uno ad uno.

Iniziamo con l'impasto per la pasta: 500 gr di farina di grano tenero tipo 00, 270 ml di acqua, 4 gr di sale e un cucchiaino di bicarbonato abbondante.

Mescolare tutti gli ingredienti insieme e impastare con le mani fino ad ottenere una pasta liscia. Fate una bella palla, chiudetela nella pellicola trasparente e tenetela in frigo per almeno 40 minuti.

Intanto preparate il ripieno. Gli ingredienti che servono sono questi: 900 gr di capocollo, 150 gr di cipollotto fresco, 500 gr di cavolo cinese, 150 gr di brodo di carne, 100 gr di sale, 100 gr di zucchero di canna, 40 gr di salsa di soia, 20 gr di salsa di ostrica, 2 cucchiai di olio di arachidi. Se l'impasto risulta troppo morbido aggiungete un po' di fecola di patate.

Per procurami la carne non mi sono spostata dalla zona di Sarpi, ho preso un bel pezzo di capocollo e me lo sono fatta macinare al momento alla macelleria Sirtori.

Basta poi mescolare tutto con le mani in modo che tutti gli ingredienti si amalgamino bene, anche in questo caso mettere in frigo per una decina di minuti.

Ora si può incominciare a comporre i ravioli. Il modo migliore per fare i dischetti sarebbe prendere dei piccoli gnocchetti di pasta e formare dei cerchi con un mattarello molto piccolo. Tenere la parte centrale più spessa e assottigliare bene i lembi... ma in realtà io avevo poco tempo quindi ho steso dei pezzi più grandi di pasta e ho tagliato dei piccoli cerchi con il coppapasta su cui ho messo al centro un po' di ripieno di carne.

Chiuderli come vi dicevo è la parte più complicata di tutta la lavorazione. Io ho cercato di farli come i veri cinesi (qui trovate un tutorial sulle varie chiusure)... ma la mantovanità che è in me ha presto prevalso e ho incominciato a chiuderli come se fossero dei grossi ravioli alle erbette! :P

Cuocerli invece è la cosa più facile: fate bollire l'acqua in una pentola, procuratevi i cestelli cinesi in legno, foderateli con alcune foglie di cavolo cinese e inserite i ravioli in modo che non si attacchino. Quando l'acqua bolle mettete i cestelli impilati sopra la pentola e cuoceteli per almeno 10 minuti.

Metteteli poi in tavola e accompagnateli con salsa di soia.  In realtà sono molto saporiti quindi si possono mangiare anche così.

享受你的美食

  • b-facebook
  • Instagram